logo

Finanza agevolata, uno strumento di sviluppo da conoscere

Sei un imprenditore e vuoi avviare un nuovo progetto aziendale oppure sviluppare e ampliare la tua attività, ma non hai abbastanza liquidità per poterlo fare? Grazie alla FINANZA AGEVOLATA puoi realizzare le tue idee imprenditoriali.

COS’E’ LA FINANZA AGEVOLATA?

Ancora ad oggi non esiste una definizione ufficiale per il termine “finanza agevolata”, ma si può considerare come una serie di interventi disposti dalla normativa comunitaria e recepiti dal legislatore nazionale o regionale, che hanno come obiettivo quello di mettere a disposizione delle imprese strumenti finanziari di varia natura per favorire lo sviluppo di nuovi progetti, la realizzazione di nuovi investimenti o l’assunzione di nuovo personale.

L’ ammontare di fondi pubblici disponibili al momento è di 3.299.600.532,53 € , ovvero la dotazione finanziaria totale dei bandi attivi.

La finanza agevolata può essere suddivisa in diverse aree:

  • CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO: finanziamenti stanziati da Regioni, Stato, Ue a beneficio di attività imprenditoriali, dei quali non si richiederà la restituzione.
    Tali contributi vengono effettivamente erogati solo dopo che il beneficiario avrà sostenuto le spese ammesse dal bando;
  • FINANZIAMENTI AGEVOLATI: sono prestiti erogati da enti pubblici o da banche e possono riguardare prestiti a tasso zero o a tasso agevolato a seconda delle convenzioni nazionali o regionali.
    A differenza dei contributi a fondo perduto, i finanziamenti agevolati possono essere erogati anticipatamente per far fronte alla mancata liquidità e devono essere restituiti nel tempo.
  • GARANZIA DEL CREDITO: tale garanzia dà la possibilità alle PMI di ottenere con maggior facilità il finanziamento grazie a strumenti di garanzia come quelli offerti dai Confidi o dal Fondo Centrale di Garanzia;
  • SGRAVI FISCALI E CONTRIBUTIVI: agiscono in modo vantaggioso direttamente nelle tasse e nei contributi a carico delle PMI;
  • STRUMENTI DI INTERVENTO NEL CAPITALE DI RISCHIO: sono fonti di finanziamento alternative al credito bancario e riguardano principalmente le start up innovative (Es. Venture Capital: forma di investimento ad alto rischio che si focalizza su aziende in una fase iniziale del proprio ciclo di vita con lo scopo di portare l’azienda al successo e far ottenere maggior guadagni ai propri investitori in periodi successivi).

CHI PUO’ BENEFICIARNE?

Il 90% dei contributi pubblici sono destinati alle MPMI (micro, piccole, medie imprese), ma esistono anche numerose agevolazioni per start up innovative, aspiranti imprenditori, imprenditori agricoli, imprenditoria giovanile e femminile, che spesso beneficiano di fondi specifici.

Per ulteriori informazioni ed approfondimenti e per sapere se la vostra idea o la vostra impresa può beneficiare di finanza agevolata, vi invitiamo a contattarci. Il nostro staff si occuperà di studiare la vostra idea di impresa o il vostro progetto e valutarne la coerenza a bandi attivi, permettendone l’assegnazione.

CONTATTI

Redazione CORPORATE FINANCE

Dott.ssa Mara Paolini

Cumlabor Srl